cliccare per ingrandire la foto
"Montagne del Friuli"
"Emozioni da Vivere"
cliccare per ingrandire la foto

 
 
Home Page
Home 2007
 

Indice Escursioni
Vie Ferrate
Non solo Friuli
Le Pi¨ Belle al Mondo
Fiori e Fauna delle Alpi
Webcam
Link
Le Vostre Foto
Biagio
Viaggi
La mia cittÓ - Udine

Montagne del Friuli© 2004
 
 
Realizzato da Giuseppe Viviani
Pubblicato     il: 22-02-04
Aggiornato   il: 14-10-08

Il sacrificio di Maria Plozner Mentil

Maria Plozner viene ricordata come una donna eccezionale. Era benvoluta per la bontÓ d'animo e lo spirito d'altruismo. Sempre in prima fila in ogni circostanza, nei bombardamenti delle artiglierie austriache e quando fischiavano le pallottole, infondeva coraggio alle compagne impaurite e smarrite.
Era  mamma di quattro figli in tenera etÓ, e  sposa di un combattente sul fronte del Carso.
Il 15 febbraio venne colpita a morte da un cecchino austriaco, appostato a circa 300 metri, a Malpasso di Pramosio, sopra Timau..
Aveva solo 32 anni e spir˛ la stessa notte nell'ospedale da campo di Paluzza.

Nel 1997, il Presidente della Repubblica le ha conferito "Motu Proprio", la medaglia d'oro al valor militare alla memoria quale eroina, e quale ideale rappresentante di tutte le Portatrici.

da www.donneincarnia.it

 

 
Alpi Carniche - Creta di Timau  m2217 - Gruppo della Creta di Timau
13 ottobre 2007
 

cliccare per vedere le Foto

Sul sentiero n░ 402

cliccare per vedere le Foto

Lago AvostÓnis

cliccare per vedere le Foto

Pal Grande, Pal Piccolo e Creta di Collina

cliccare per vedere le Foto

Si ritorna a casa, bellissima giornata di autunno

Casera Pramosio - Creta di Timau

  • Casera Pramosio bassa (1521 m)
  • Casera Malpasso (1619 m)
  • Casera Pramosio alta, Lago di AvostÓnis (1940 m)
  • Creta di Timau  (2217 m)
  • Casera Pramosio bassa (1521 m)

    Da Udine si raggiunge  Amaro in autostrada e si procede sulla statale 52b carnica che ci porta  al passo di Monte Croce Carnico. Raggiunta Paluzza la oltrepassiamo fino all'abitato di Laipacco (qt 821).

    Da Laipacco attraverso una lunghissima e polverosa strada sterrata raggiungiamo Casera Pramosio Bassa dove lasciamo l'auto (ampio parcheggio), nelle vicinanze purtroppo si trova una cava di marmo "grigio carnico" presenza discutibile dal punto di vista ambientale.

    Dalla casera il panorama Ŕ giÓ molto appagante, sono visibili i monti Zoufplan, Cimon di Crasulina, Monte Terzo, Monte Crostis, Monte Floriz, Pic Chiadin, Gamspitz, Creta da Chianevate, e Creta di Timau.

    L' escursione inizia lungo una comoda mulattiera, contrassegnata con il n.402, con una piccola deviazione a sinistra passiamo accanto ad un cippo a ricordo di  Maria Plozner Mentil, portatrice carnica (in questo punto fu colpita a morte da un cecchino Austriaco).

    Si risale sino a casera Pramosio Alta dove si trova lo stupendo lago glaciale "AvostÓnis" delimitato a nord della massiccia parete del monte Avostains dove non Ŕ raro vedere scalatori impegnati sulle placche del Monte AvostÓnis (palestra di roccia). Dal lago si prosegue a sinistra seguendo un'evidente traccia di sentiero che risale i pendii erbosi della Creta Timau sino alla vetta omonima. L'accesso alla vetta Ŕ agevolato da un brevissimo tratto di fune metallica (facile ma prestare attenzione).

    Creta di Timau 2217 metri s.l.m., libro di vetta, campana, bandiera e panorama a 360░, giornata bellissima.

    Per il rientro si scende dallo stesso tratto attrezzato, si segue la mulattiera militare che incrocia il sentiero di salita nelle vicinanze del lago AvostÓnis arrivando in breve alla casera Pramosio Bassa..

    Tabella Descrittiva
    Ubicazione: Alpi Carniche  - Gruppo della Creta di Timau
    Punto di Partenza: casera Pramosio bassa 1521  metri
    Punto di Arrivo: Creta di Timau  2217 metri
    Sentieri: 402
    Dislivello: 696 metri
    DifficoltÓ: (E) Fare attenzione all'ultimo tratto prima della cima (EE)
    Periodo: Ottobre 2007
    Carta: Tabacco n░ 09
    Equipaggiamento: Normale di montagna

  •